Pensavo che l’assicurazione per animali domestici fosse una fregatura. Ecco perché ho cambiato idea.

Ci sono poche cose che amo più del mio cane Spencer. È un adorabile beagle da salvataggio di 25 libbre del West Virginia. È sempre entusiasta di vedermi. E indossa un costume da aragosta come nessun altro cane.

spencer
Spencer non ama il suo costume da aragosta quanto me. (Sarah Kliff/Vox)

Spencer è anche un’orrenda voragine per i soldi. Le sue spese mediche quest’anno sono più alte delle mie. Ho speso almeno 1.677 dollari in cure veterinarie per Spencer da quando l’ho adottato lo scorso agosto. C’è stata la banconota da $ 400 a luglio quando ha avuto uno sfortunato scontro con un osso, e altri $ 355 quando ho pensato che avesse un parassita che viveva nel suo stomaco (si scopre che è solo un cane molto affamato). E questi sono solo alcuni dei suoi scontri con il sistema sanitario veterinario.

Quelle fatture mi hanno fatto pensare all’assicurazione degli animali domestici. Meno del 6% dei proprietari di cani acquista una copertura; Ho immediatamente scartato l’idea quando ho preso Spencer l’anno scorso, presumendo che fosse quasi certamente una truffa. Il mercato è un casino da capire, senza un pacchetto standardizzato di benefici e poche informazioni su quanto di un premio effettivamente va verso le cure mediche.
Ma con l’aumento dei conti veterinari di Spencer (e della mia curiosità professionale), mi sono rivolto agli esperti. Ho consultato economisti sanitari, veterinari e piani assicurativi per animali domestici per capire meglio cosa copre esattamente l’assicurazione per animali domestici e se vale la pena acquistare.

Quello che ho imparato è che stavo pensando all’assicurazione dell’animale domestico in modo completamente sbagliato. Mi stavo principalmente chiedendo: quanto è sano Spencer? Riceverò indietro tutto ciò che ho speso per i premi nelle richieste di risarcimento che presento?

La sconcertante decisione di Biden di espandere una politica sull’immigrazione dell’era Trump
Questa è una domanda a cui è impossibile rispondere; Non ho idea di quali cose assurde mangerà Spencer o di quali altre ferite o malattie potrebbero accadergli.

Invece, la domanda importante a cui dovevo rispondere prima di acquistare l’assicurazione dell’animale domestico non riguardava Spencer. Riguardava me. Ed era anche una domanda difficile: quanto sarei disposto a spendere per salvare la vita del mio cane?

Probabilmente stai facendo la domanda sbagliata sull’assicurazione dell’animale domestico
So che lo ero, almeno, quando ho iniziato a fare shopping. Stavo cercando di fare i conti se avrei recuperato i premi che ho pagato per la copertura di Spencer per le richieste di risarcimento pagate.

E non sono solo io: la classifica dei piani assicurativi per animali domestici di Consumer Reports è spesso il miglior risultato di Google per coloro che cercano una copertura e richiede un approccio simile. Il suo articolo del 2011 dichiara “Assicurazione per animali domestici: raramente vale il prezzo”. I ricercatori arrivano a questa conclusione esaminando il caso di un beagle di 10 anni di nome Roxy. Dimostrano che se Roxy avesse avuto una copertura assicurativa, i suoi proprietari avrebbero pagato di più sui premi di quanto non avrebbero ricevuto dalle richieste mediche.

(Rapporti dei consumatori)
Questo, sfortunatamente, è il modo sbagliato di pensare all’assicurazione, animale domestico o altro. Considera, per un momento, la polizza assicurativa dei proprietari di case o degli affittuari che probabilmente hai in questo momento. Ne ho uno per cui pago circa 18 dollari al mese, per coprire il mio appartamento con una camera da letto a Washington.

Ho acquistato un’assicurazione per gli affittuari da circa cinque anni e non ho mai presentato un reclamo. Ho dato al piano assicurativo circa 1.000 dollari e ho ricevuto zero dollari in cambio. Questo significa che la mia politica di affittuari non è, nelle parole di Consumer Reports, “vale la pena”? Assolutamente no: credo ancora che sia stata una buona idea acquistare una protezione finanziaria contro la catastrofe.

Come David Cutler, un economista sanitario di Harvard, mi ha detto: “Il mio obiettivo è quello di mettere sempre più di quanto prendo dall’assicurazione. Sarei felicemente felice se non avessi mai usato la mia assicurazione per la casa”. Non presentare reclami significa che la vita procede spedita, senza disastri imprevisti.

IL PUNTO DELL’ASSICURAZIONE NON È GUADAGNARE I TUOI PREMI. QUESTA È UNA MISURA DA SCIOCCO.

Il punto di acquistare un’assicurazione non è fare un buon investimento e guadagnare soldi indietro. È un’assurdità: i piani assicurativi riceveranno sempre più premi di quelli che pagano in sinistri, semplicemente perché hanno dipendenti da pagare e profitti da mantenere e uffici su cui pagare i contratti di locazione.

Ma i soldi spesi per i premi non sono uno spreco. Pago 18 dollari al mese per l’assicurazione del mio affittuario perché se un’alluvione ha rovinato il mio appartamento o un ladro ha rubato i miei oggetti di valore, le bollette potrebbero farmi fallire. Quindi compro una copertura, mese dopo mese, perché voglio la protezione finanziaria di avere qualcun altro a cui prestare attenzione per le mie bollette se si verificasse una catastrofe.

Ha senso pensare all’assicurazione dell’animale domestico allo stesso modo: come una tassa pagata per la sicurezza finanziaria.

Ci sono due domande che dovresti porti
Jennifer Fitzgerald è la co-fondatrice di PolicyGenius, un sito Web che consiglia ai consumatori quali tipi di assicurazione acquistare, comprese le polizze per animali domestici.

La sua azienda fa una commissione ogni volta che qualcuno acquista una polizza attraverso il sito. Ha un incentivo per incoraggiare gli acquirenti a comprare. Tuttavia, non pensa necessariamente che l’assicurazione per animali domestici sia per tutti i proprietari di animali domestici. Mi ha guidato attraverso le due domande che, secondo lei, ogni acquirente dovrebbe porsi.

computer spencer
Spencer aiuta a esplorare le opzioni di assicurazione sanitaria. Scherzo, è un cane, non sa leggere. (Sarah Kliff/Vox)

La prima domanda è quella più semplice: quanto posso permettermi di spendere per il mio animale domestico? Se ricevessi una bolletta molto costosa, forse qualcosa in più di $ 5.000, sarei in grado di pagarla da solo? Se la risposta è sì, dice, potresti non aver bisogno di un’assicurazione per animali domestici: potresti scommettere e agire essenzialmente come la tua compagnia assicurativa. Ma se la risposta è no, allora c’è una domanda successiva:

Quanto sono disposto a spendere per salvare la vita del mio animale domestico? Non pensare per un momento ai limiti del tuo budget: pensa se pensi che valga la pena pagare $ 5.000, $ 10.000, forse anche $ 20.000 per salvare la vita del tuo animale domestico.

Questa è una domanda difficile, ed è un po’ unica per l’assicurazione per animali domestici. La maggior parte delle cose che assicuriamo ha un prezzo; quando ho comprato l’assicurazione degli affittuari, per esempio, ho dovuto stimare il prezzo delle cose in casa mia. Per l’assistenza sanitaria non ci sono limiti di prezzo: generalmente siamo disposti a spendere quanto è necessario per salvare una vita umana.

QUANTO PUOI SPENDERE PER SALVARE LA VITA DEL TUO ANIMALE? E QUANTO SAREBBE DISPOSTO A?

Con gli animali domestici non c’è un valore fisso. Non ho pagato soldi per Spencer quando l’ho preso da un gruppo di salvataggio a Washington, ma ovviamente vale molto per me ora. Ma pagherei tanto per salvare la sua vita quanto pagherei per salvare la mia? Probabilmente no.

Fitzgerald afferma che il consumatore giusto per l’assicurazione per animali domestici è qualcuno che ha una bassa capacità di pagare ma un’elevata disponibilità: un proprietario di cani che, ad esempio, si ritroverebbe privo di possibilità di non essere in grado di permettersi $ 20.000 in fatture veterinarie ma che non ha $ 20.000 in risparmi da spendere sulla questione.

“È la disponibilità a pagare contro la capacità di pagare”, afferma Fitzgerald. “Ci sono alcune persone che, se i costi diventassero troppo alti, non sarebbe una decisione monumentale non pagare. E l’assicurazione per animali domestici probabilmente non fa per loro. E poi ci sono alcune persone che possono autoassicurarsi, che guardano una banconota da $ 5.000 e pensa: ‘Potrei coprirlo, e lo coprirei.'”

O, come disse Cutler, l’economista di Harvard, “Spendere soldi per l’assicurazione quando non lo fa ti apre alla possibilità di diventare molto povero in situazioni di bisogno. Solo le persone che sono determinate a fare molto per il loro animale domestico dovrebbero comprare assicurazione per animali domestici”.

L’assicurazione dell’animale domestico offre qualche valore? E qual è il migliore?

Per coloro che si trovano con una disponibilità a pagare ma una scarsa capacità, c’è ancora una grande domanda: come scegliere un piano. E ci sono due ragioni per cui questo è particolarmente difficile quando si tratta di assicurazione per animali domestici.

Uno dei motivi per cui continuo a pagare la polizza assicurativa degli affittuari è perché è economica. Non devo rielaborare il mio budget intorno a un premio mensile di $ 18. Ma cosa succede se la polizza assicurativa del mio affittuario costa $ 100? E se costasse $ 200 o anche $ 500? C’è un punto in cui metti in dubbio il valore di una polizza assicurativa e se sta facendo al tuo conto in banca più danni finanziari che benefici.

LA PARTE PI DIFFICILE DELL’ACQUISTO DI UN’ASSICURAZIONE PER ANIMALI È STATA DECIDERE QUALE PIANO ACQUISTARE

E per restare per un momento con l’analogia con l’assicurazione degli affittuari: generalmente capisco cosa copre la mia assicurazione degli affittuari. Ma con l’assicurazione dell’animale domestico, può essere più difficile da capire. Tutti i piani attualmente escludono le condizioni esistenti. Fanno anche pagare ai cani più anziani premi più alti, per riflettere il fatto che probabilmente dovranno affrontare costi più elevati.

Inoltre, i piani in genere non pagano le cure di routine, come vaccini o farmaci preventivi.

In termini di ricerca su quale piano sanitario scegliere, ho trovato il sito di Fitzgerald, PolicyGenius, il posto più utile per farlo. Funziona in modo simile a Healthcare.gov, raccogliendo informazioni sul potenziale iscritto (in questo caso, canino o felino) e quindi mostrando i prezzi delle diverse opzioni.

Mi è piaciuto PolicyGenius prima di tutto perché metteva tutti i vettori in un unico posto, e in secondo luogo perché usava domande utili e guida per aiutarmi a pensare a quale tipo di copertura avrei voluto. C’era questo, che mi ha aiutato a pensare a quanti dei miei costi avrebbe coperto un piano di assicurazione per animali domestici – e se avrei voluto aumentare i miei premi, ad esempio, per ottenere un piano per coprire l’80 percento della bolletta invece del 70 per cento.

(PolicyGenius)
Acquistare un’assicurazione per animali domestici significa prendere decisioni su quanto vuoi spendere per i premi e che tipo di franchigia sei disposto ad accettare. Di solito c’è un compromesso qui: i piani con premi più alti hanno franchigie più basse e viceversa.

Dovrai decidere quanto sei disposto a pagare per proteggerti da grosse bollette in futuro. E questo è un compito incredibilmente difficile senza una risposta giusta. Ma di solito, dovrai pensare a quale tipo di premio mensile si adatta al tuo budget e se ritieni che ne valga la pena per la protezione finanziaria che fornisce.

Penso che un premio mensile di $ 18 per coprire praticamente tutto nel mio appartamento sia un buon affare. Per assicurare Spencer, dovrei spendere circa $ 30 a $ 50 al mese per coprire il 90 percento delle bollette per un cane di valore indeterminato. E dopo averci pensato per alcune settimane, ho deciso che ne valeva la pena.

Ecco perché ho deciso di acquistare un’assicurazione per animali domestici
So che probabilmente non riavrò indietro i miei soldi sulla polizza di Spencer. Gli assicuratori di animali domestici spendono una quota inferiore dei premi per le cure mediche rispetto agli assicuratori sanitari. L’unico assicuratore per animali da compagnia quotato in borsa, Trupanion, afferma di spendere il 70% dei premi per i sinistri. I documenti assicurativi mostrano che altre compagnie spendono meno. È frustrante! Ma quello è il mercato che esiste, piuttosto che il mercato dei miei sogni.

La faccia di un cretino appena assicurato. (Sarah Kliff / Vox)
La faccia di un cretino appena assicurato. (Sarah Kliff/Vox)

So che è del tutto possibile che alla fine dell’anno avrò accumulato altri $500 di premi e non avrò presentato una sola richiesta.

Ma so anche che non lo vedrò come uno spreco di 500 dollari: che sia razionale o meno, spenderei molti soldi per salvare la vita di Spencer. Se ricevessi una bolletta molto alta, probabilmente la pagherei. Pagherei bollette abbastanza grandi da rendere difficile per me versare un anticipo su una casa a medio termine o interferire con la mia capacità di contribuire a un piano di risparmio pensionistico.

Le fatture veterinarie raramente colpiscono tutte in una volta, come una banconota da $ 5.000 per combattere il cancro o eseguire un intervento chirurgico d’urgenza. Invece, si presentano in un lento rivolo: una serie di visite da 400 dollari, nel corso di poche settimane, che salgono di un centimetro in un mucchio che costa migliaia. Mi preoccupo di una situazione in cui mi dirigo lungo la strada di queste visite e le bollette si accumulano rapidamente – e devo preoccuparmi se voglio pagare la prossima fattura da $ 400 o quella successiva.

Una pila di banconote da 400 dollari potrebbe causarmi una significativa rovina finanziaria. I premi mensili da $ 40 a $ 50 – l’importo della maggior parte dei preventivi che ho ricevuto finora per Spencer – non lo faranno.

Nel bene e nel male, sono molto coinvolto emotivamente in Spencer. Ho difficoltà a trovare una cifra nella mia testa che sarebbe troppo da spendere. È un compagno costante, una gioia regolare nella mia giornata, un cane che ha avuto una vita dura prima di trovare la strada per casa mia e uno di cui voglio fare del mio meglio per prendermi cura.

È possibile che le mie priorità cambino lungo la linea: se avrò figli, ad esempio, Spencer potrebbe diventare meno una priorità finanziaria. Man mano che crescerà, potrei essere in grado di accettare meglio come sarebbe perderlo. Ma per ora è uno scemo a cui piace mangiare

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *