Quello che un proprietario di un cane adottato vuole che tu sappia

La mia famiglia aveva diversi gatti quando stavo crescendo, ma solo un cane. Il suo nome era Missy. Quando avevo circa 5 anni, Missy è stata investita da un’auto ed è morta. I miei genitori non mi hanno permesso di prendere un altro cane.

Non ho preso un altro cane fino a quando non mi sono sposata. Oggi ne ho tre. Tutti i miei cani sono salvataggi. Ci sono così tanti rifugi completi e molti di loro sono rifugi per uccidere. Ogni anno, 670.000 cani vengono soppressi, messi a dormire. Questi cani hanno bisogno di una casa. Non meritano di morire.

So per esperienza che i rifugi sono pieni di cani di ogni razza, taglia ed età. Alcuni di loro stanno lì per mesi, aspettando che qualcuno li adotti, come la mia razza mista, Carly.

Le mie adozioni di animali domestici
Carly è stata alla nostra Humane Society locale per 15 mesi. Più a lungo è rimasta seduta nel suo canile, più è diventata depressa e stressata. Mio marito, Steve, ed io abbiamo seguito per mesi i post della Humane Society su Carly. Nessuno l’ha adottata. L’abbiamo visitata un paio di volte e abbiamo sentito che dovevamo solo portarla fuori di lì, quindi abbiamo deciso di adottarla.

Ho trovato Molly che vagava per le strade di Brunswick, in Georgia. Era così magra che potevo vedere le sue costole che spuntavano dalla sua pelle. L’ho portata al nostro rifugio per animali locale per farle controllare un microchip con un numero di identificazione. Non ne aveva uno. Il rifugio ha tenuto Molly per 7 giorni per vedere se il suo proprietario poteva farsi avanti, ma non l’hanno mai fatto. L’abbiamo allevata per alcuni giorni prima di decidere che saremmo stati la sua casa per sempre.

Susie Q è stata giudicata troppo aggressiva dal nostro rifugio per animali locale. Stava per essere soppressa. L’organizzazione con cui faccio volontariato, la contea di No Kill Glynn, ha trovato un salvataggio per lei in Virginia. Steve e io l’abbiamo incoraggiata finché non è arrivato il momento per lei di andarsene. Ma una volta che se ne è andata, ci siamo resi conto che doveva essere nostra, quindi l’abbiamo riportata indietro.

Susie Q non era aggressiva. Stava solo reagendo a un ambiente molto stressante. Il rifugio l’aveva etichettata erroneamente, come fanno molti rifugi. L’avrebbero addormentata senza motivo.

Adottare un nuovo cane
Ho scoperto che passare del tempo con i cani in un rifugio è il modo migliore per conoscere la loro personalità e il loro temperamento e per trovarne uno che si adatti al tuo stile di vita e al tuo livello di attività. Se hai altri animali domestici, portali al rifugio per un incontro e un saluto.

Una volta che hai trovato una buona corrispondenza, il rifugio ti richiederà di compilare alcuni documenti e, in alcuni casi, di pagare una tassa di adozione. Alcune organizzazioni senza scopo di lucro, come la Bissell Pet Foundation, copriranno la quota di adozione per aiutare i cani a trovare casa.

Abituarsi
Una volta tornato a casa, dovrai far sentire il tuo cane a suo agio nel nuovo ambiente. Alcune persone si aspettano che il loro cane si adatti subito. Abituare un cane a un nuovo ambiente è un processo che può richiedere alcuni mesi. La pazienza è la chiave. Preparati a prenderti del tempo e a impegnarti nel processo.

Quello che i miei cani mi hanno dato è incommensurabile.

Ogni cane richiede un diverso livello di addestramento. Alcuni potrebbero aver bisogno di essere addestrati al vasino e puoi farlo da solo. Altri sono difficili da camminare al guinzaglio o potrebbero non andare d’accordo con gli altri cani all’inizio. Un addestratore di cani qualificato può aiutare con questo tipo di problemi.

Carly aveva bisogno di più tempo per abituarsi a casa nostra. Aveva vissuto in un canile tutta la sua vita e il mondo esterno era molto spaventoso e opprimente per lei. La sua esperienza l’aveva lasciata timida e spaventata dagli estranei. Si sentiva a suo agio solo in un’area piccola e ristretta, che chiamavamo “spazio sicuro”.

Per i cani timidi come Carly, possono essere utili i parchi per cani o l’asilo nido per cani. Spesso i cani si sentono più a loro agio con gli altri cani che con le persone. Presenta lentamente al tuo cane cose nuove e vai avanti solo quando sono pronte.

Abbiamo permesso a Carly di rimanere nel suo spazio sicuro per tutto il tempo necessario. Non l’abbiamo sopraffatta con affetto né siamo stati troppo vicini a lei. Lentamente, ha iniziato ad avventurarsi in altre zone della nostra casa. In un periodo di molti mesi, è diventata gradualmente più a suo agio con noi. Oggi è un cane meraviglioso. Adesso si sente a casa con noi, anche se le piace ancora avere il suo spazio.

Molly era l’esatto contrario. Aveva solo un anno quando l’abbiamo adottata e non aveva mai vissuto dentro. Per i primi giorni, è stata come un mini uragano, saltando su e giù dai nostri mobili, divorando cibo in cucina e terrorizzando il nostro gatto. Non ero preparato per questo!

Temevo che sarebbe rimasta così per sempre. Ho chiamato un’amica che all’epoca faceva volontariato presso la Humane Society e mi ha detto di essere paziente. Lei aveva ragione. Dopo alcuni mesi, Molly si è calmata ed è entrata nella routine.

Ridare
Credo che tu non abbia vissuto finché non hai sperimentato l’amore incondizionato di un cane. Quello che i miei cani mi hanno dato è incommensurabile. Ho imparato tanto da loro. Mi fanno sempre ridere e possono rendere ogni brutta giornata molto migliore. La chiamo “terapia del cane”.

Cerco di restituire ai miei amici pelosi facendo volontariato per No Kill Glynn County (NKGC), un’organizzazione senza scopo di lucro che sta lavorando per porre fine all’eutanasia trovando case per cani e gatti indesiderati o senzatetto. Aiutiamo a far uscire gli animali dal nostro rifugio locale, a proteggerli e a trovare loro salvataggi o case amorevoli.

Ho anche portato a spasso i cani del rifugio per tirarli fuori dai loro canili e per saperne di più su di loro e sulle loro personalità. Più ne sappiamo, più è facile trovargli una casa. Ogni mese, compro un annuncio sul giornale locale per ottenere visibilità per alcuni dei nostri cani in modo che possano essere visti e infine adottati.

È straziante vedere così tanti cani fantastici nel rifugio che hanno bisogno di case amorevoli. Molti di loro sono stati abusati, trascurati o sottoposti a crudeltà sugli animali, compresi i combattimenti tra cani. Non possono parlare da soli. Dobbiamo essere la loro voce.

Adottare un cane è gratificante in tanti modi, ma è un impegno. Tanti cani nei rifugi vengono scaricati dai proprietari che hanno appena rinunciato a loro. Quando adotti un cane, consideralo come un membro della tua famiglia e trattalo di conseguenza. Ricorda che sei tutto il loro mondo. Anche loro meritano di essere tutto il tuo mondo.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *